IL SALE - ANNO 3 - N.°27 LUGLIO / AGOSTO 2003

TORNA A LEGGI IL GIORNALE

TORNA ALL'INDICE

*************************************************************************************************

ELOGIO DELLA SOBRIETA' - BREVE STORIA DI ALTRE ECONOMIE E STILI DI VITA ALTERNATIVI

TORNA ALL'INDICE

*************************************************************************************************

PROGETTO P-SIM - PRIORITA' - SALVARE IL MONDO

( anche per quelli che ogni giorno lo perdono )

P-SIM è un progetto filosofico, culturale, politico inteso come analisi, riflessione sulla situazione economica-politica-sociale mondiale e sulle modalità della politica; informazione e cultura verso l'esterno e una diversa modalità di azione politica nella gestione delle risorse e nei rapporti sociali a livello locale e mondiale.

Principi

Priorità nella salvaguardia dell'ambiente a livello mondiale; sulla base delle risorse, del suo utilizzo, della popolazione. Se continuerà l'utilizzo sconsiderato delle risorse del pianeta andremo incontro ad una situazione molto preoccupante, non avrà più senso portare avanti altre battaglie politico-sociali e la priorità sarà quella di ripristinare un modo di vita sostenibile.

I suoi valori di fondo sono la libertà politica-culturale-religiosa. La democrazia, la tolleranza, la solidarietà; la valorizzazione delle differenze sessuali, culturali, razziali; la crescita del livello culturale; la condivisione del lavoro e delle risorse per dare a tutti un livello di vita umano ( economico, sociale, culturale). Riduzione dell'orario di lavoro e miglioramento del livello di istruzione generale, per far si che il cittadino ( soprattutto le donne ) possano partecipare appieno alla costruzione e gestione delle scelte politiche. Le scelte politiche, che si attuano, devono essere legate ai valori di fondo, sulla base delle idee e non sottomettersi a scelte ideologiche di qualsiasi tipo.

Sull'azione politica locale e mondiale

La costruzione delle scelte politiche deve avvenire con una forte presenza sul territorio e con una precisa valutazione delle sue risorse e problematiche. Favorire la comunione tra i cittadini ( anche in modo assembleare ) per la costruzione - gestione delle scelte politiche. La scelta dei rappresentanti dei cittadini nelle cariche istituzio-nali deve avvenire o nelle assemblee dei cittadini o tra quelli che si siano impegnati effettivamente sul territorio, bisogna porta- re in parlamento i rappresentanti reali del cittadino. I rappresentanti eletti devono, con una certa regolarità, riportare fra i cittadini il resoconto del loro operato, per verifica e per rinnovare il mandato politico sulle scelte istituzionali, infor-mare i cittadini su tutto ciò che riguarda l'attività parlamentare e le sue ricadute nella società .

Il rappresentante dei cittadini deve essere un delegato con un mandato politico e non un leader che si innalza da solo a porta- voce dei cittadini o scelto in altri ambiti. Favorire la partecipazione delle varie associazioni presenti sul territorio, alla costruzione delle scelte politiche, in mancanza delle associazioni che seguono particolari problematiche biso gnerebbe conoscere, valutare e integrare le scelte politiche con la loro conoscenza specifica sui problemi. Far pervenire a queste associazioni una richiesta specifica di partecipazione e d'intervento o richiederne ( per punti ) una loro presa di posizione. Bisogna avere la capacità di ascoltare e raccogliere eventualmente le posizioni e le critiche dei cittadini organizzati o meno. Le scelte politiche fatte a livello locale devono avere una visuale sulla situazione mondiale ( risorse, popolazione, utilizzo etc. ), tenendo conto che, anche le scelte politico economiche fatte in Italia si ripercuotono sul pianeta. Rispetto del rappresentante politico ( di qualunque schieramento faccia parte ) inteso come essere umano. Informazione capillare sul territorio su tutto ciò che riguarda le scelte politiche-economiche-sociali anche per contrastare eventuali monopoli culturali ( TV- editoria ).

Per dialogo, informazioni e contatti: Piero Lanaro contrada S. Andrea 3, Civitella Casanova 65010 (PE) email: pierolanaro@virgilio.it

Alcune informazioni:

Ho partecipato all'animazione teatrale e musicale in un quartiere di Torino e alla rassegna nazionale dei gruppi espressivi di base RANA GRESBA di Torino, ho suonato e recitato in un gruppo musical-teatrale. Ho scritto tre libri autoprodotti di canzoni e poesie " Canzoni, poesie. Dialoghi ?", " D'amore. Per l'amore", " Si parla sempre d'amore" con poesie anche di impegno. Ho svolto volontariato (animazione musicale) con bambini, portatori di handicap, tossicodipendenti. Ho scritto un musical " Il sol si fa re ( Uomini di luce) " ambientato nel mondo dei senzatetto; ho scritto un opera in poesia " Bruzolo, un posto come un altro? " sul ciclo dell'acqua ma come allegoria degli uomini.

Sto realizzando:

Ho in progetto:

- una serie di quadri sul TAV in Val di Susa ( TO) - essendo proprietario di un rustico con circa un ettaro di terreno, sto pensando di far nascere una associazione culturale / centro di documenazione sui "Sentimenti" con delle opere ed uno spazio per rappresentare degli spettacoli di diverso genere.

TORNA ALL'INDICE

*************************************************************************************************